Giornata mondiale della gentilezza

300Il 13 novembre si celebra da qualche decennio la “Giornata mondiale della gentilezza” nata grazie al Japan Small Kindness Movement, fondato a Tokyo nel 1988 da cui in seguito è nato nel 1996 il World Kindness Movement (Movimento mondiale per la Gentilezza) di cui fa parte anche l’italiana Gentletude.

La gentilezza a cui si fa riferimento rappresenta una qualità e una caratteristica etica: è ciò che promuove l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, la cortesia non affettata ma nei piccoli gesti, la pazienza e la cura. Suggerisce l’ascolto dei bisogni degli altri senza dimenticare i propri. È “urbanità”, intesa come modalità di comportamento che ci fa vivere in società, armonizzandoci con essa e contribuendo attivamente, senza manierismi.

Credo che nella scuola non possiamo esimerci dal cercare instancabilmente di costruire e sostenere atteggiamenti “gentili” e questo vale per tutti noi, docenti, personale e studenti e genitori. Propongo quindi di dedicare almeno un momento, una riflessione o un semplice pensiero nel corso della giornata del prossimo lunedì 13 novembre (o anche in una appena successiva) per sottolineare l’importanza e la necessità di valorizzare le relazioni positive all’interno della nostra scuola e per una riscoperta di valori di buona convivenza civile e di cittadinanza attiva che sono i soli antidoti veri ed efficaci ai troppi fenomeni di degrado civile tra cui anche il bullismo scolastico. In seguito potremo valutare e verificare la fattibilità di una iniziativa, per i prossimi anni, del tipo “settimana della gentilezza” che già molte scuole organizzano.

Una veloce ricerca, fatta anche con i ragazzi, permetterà di trovare numerosi e interessanti materiali: immagini, testi, esperienze e suggerimenti.

Siate gentili…, è il momento giusto!


Previous page: Pagamenti