Scuola Primaria di Solbiate Arno

La scuola Manzoni di Solbiate A.La scuola primaria di Solbiate Arno è intitolata ad Alessandro Manzoni ed è situata nella zona centrale del paese, in via Chinetti 1.

Tel.  0331 993090

Responsabile di plesso é l'insegnante Barbara Fumagalli 

 

 

La scuola ospita quest'anno 206 alunni in 10 classi.

Il plesso è disposto su due piani: al piano rialzato sono ubicate le aule, un ampio e luminoso salone, mentre al piano terra si trovano il locale mensa, un'aula Lim, il laboratorio d'informatica e quello per le attività artistiche. All'esterno c'è un ampio giardino dove gli alunni, nelle belle giornate, effettuano l'intervallo mensa e le attività sportive, in un angolo vi si trova un piccolo orto coltivato dagli alunni. Adiacente all'edificio si trova un'ampia e luminosa palestra.

                

 Nella scuola sono attivi: servizio pre-scuola, post-scuola, servizio mensa

Le nostre iniziative

Festeggiamo i nostri nonni!!!

Mercoledì 4 ottobre aspettiamo tutti i nonni per festeggiare. Scarica l'invito

  Festeggiamo il Carnevale!!!!

 22 Febbraio 2018 - Una mattinata all'insegna del vero amore per lo sport!

 23 Febbraio 2018 - "M'illumino di meno"     -  sul sito del Pedibus é pubblicato il racconto di come è andata la camminata svoltasi in occasione della giornata M'illumino di meno (e cammino di più) del 23 febbraio

 12 Aprile 2018 - Grande divertimento per gli alunni di quinta che si sono cimentati nel torneo di Unihockey a Carnago, affrontando ragazzi di scuole diverse e classificandosi sesti e decimi

unihockey10.jpg unihockey11.jpg unihockey12.jpg unihockey13.jpg unihockey9.jpg unihockey8.jpg unihockey2.jpg unihockey3.jpg unihockey6.jpg unihockey7.jpg unihockey1.jpg
 

Latte nelle scuole

Anche la nostra scuola partecipa al progetto" Latte nelle scuole", la merenda offerta da alcune aziende casearie italiane  in alcuni giorni è: latte, formaggio, yogurt. 

  

Alessandro Manzoni

nacque a Milano il 7 marzo 1785 e vi morì il nel 1873, all'età di 88 anni. La sua esistenza fu dedicata allo studio, alla scrittura. Nei confronti della politica ebbe  sentimenti patriottici e unitari, seguì con fervore gli avvenimenti del 1820-1821, ma non vi partecipò attivamente. Fu nominato senatore nel 1860 quando si costituì il regno d’Italia. La sua opera più conosciuta è  “I promessi sposi”. 

 


Previous page: Scuola Primaria
Next page: Scuola Primaria di Carnago